A metà Novembre il viceministro dell'Economia e delle Finanze Stefano Fassina, assieme al sottosegretario alla Giustizia Beretta, aveva annunciato dinanzi ad un'assemblea di oltre 1000 dottori commercialisti ed esponenti delle associazioni di categoria che l'equipollenza tra commercialisti e revisori contabili sarebbe stata reintegrata e che gli interessati non avrebbero dovuto effettuare alcun esame aggiuntivo per avere accesso al Registro dei revisori.

Ad oggi come stanno le cose? La situazione sembra sulla via della risoluzione. Infatti, gli emendamenti presentati al Senato all'articolo 1, comma 19, del D.L. n. 126/2013 sono ora in fase di conversione di legge, prevista entro fine anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Scroll to Top