Basilea 3 – Con il nuovo anno arrivano le disposizioni di vigilanza bancaria

Con la circolare n. 285 del 17 Dicembre 2013, la Banca d'Italia ha fornito le nuove disposizioni di vigilanza per le banche in previsione dell'applicazione delle normative UE e delle riforme di Basilea 3 che entreranno in vigore il 1° Gennaio 2014. ù

Gli atti normativi e gli accordi del Comitato di Basilea trasposti nell'ordinamento dell'UE, prevedono per le banche un miglioramento del capitale (common equity tier 1) pari a 7 punti percentuali delle attività ponderate per il rischio, di cui 4,5 a titolo di requisito minimo e 2,5 come riserva di conservazione del capitale.
Alle banche che non adempiranno al livello di capitale previsto sarà vietata la divisione di dividendi, bonus, remunerazioni variabili e ulteriori elementi utili alla formazione del patrimonio regolamentare prestabilito.

Inoltre, gli istituti di credito saranno tenuti alla delineazione di misure indispensabili a ripristinare il livello di capitale richiesto. Il capitale previsto è in linea con quanto stabilito nell’esercizio di Comprehensive Assessment in via di preparazione nell’ambito del Single Supervisory Mechanism.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Scroll to Top