La fondazione nazionale dei commercialisti si rifà il trucco, cambiando decisamente aspetto rispetto a come l'abbiamo sempre conosciuta. In primis c'è da ricordare che la Fondazione Commercialisti è un ente che conoscevamo con l'acronimo di Irdcec, ovvero Istituto di ricerca per dottori commercialisti ed esperti contabili era un organo che accorpava più fondazioni insieme, come la Fondazione Aristeia e la fondazione Luca Pacioli, ed era una sorta di faro per la categoria. Un punto di riferimento per tutti i futuri commercialisti e per i commercialisti già praticanti.

Gli obiettivi della nuova Fondazione nazionale dei commercialisti

Obiettivi della fondazione dei commercialisti erano principalmente quello della ricerca e della formazione. Ovviamente con la nuova veste della Fondazione Nazionale dei Commercialisti tutto ciò non cambia. Infatti la nuova Fondazione Commercialisti non cambia nelle finalità e negli obiettivi che si propone ma solo nella sua organizzazione interna. Vediamo cosa nello specifico cambierà e cosa deve aspettarsi un professionista che la conosceva nella sua vecchia veste. In primo luogo non di chiamerà più con l'acronimo Irdcec, così come la conoscevamo fino ad ora, ma bensì con la più generica dicitura “Fondazione Nazionale dei Commercialisti”, molto più chiara e in cui ci si può riconoscere da subito. Andiamo avanti con le modifiche.

Abbiamo detto che l'Irdcec accorpava diverse fondazioni. Ora invece l'ente funziona in maniera diversa, diventerà una sorta di ente di partecipazione, chiunque quindi condivide gli obiettivi dell'ente può dare una mano anche economicamente. Insomma una partecipazione generale.
L'ultimo Congresso del vecchio Irdcec, tenuto a Roma il 26 settembre scorso, ha stabilito queste modifiche e soprattutto ha nominato i nuovi organi che presiederanno a questa nuova fondazione.
Una delle decisioni prese è la scomparsa del Comitato Direttivo, ma in sua sostituzione c'è il Consiglio di Amministrazione.

Questo nuovo organo sarà presieduto da Giorgio Sganga, che era stato segretario generale prima della nascita di questa nuova Fondazione Nazionale dei Commercialisti.
Gli obiettivi di ricerca e formazione della fondazione restano quindi invariati, qualsiasi professionista può chiedere aiuto alla fondazione e trovare risposte se ha dubbi in campo professionale. Ciò che cambia è la natura della fondazione ed il fatto che chiunque può partecipare ad essa.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Scroll to Top