Qualche giorno fa è stato pubblicato il Rapporto 2015, un documento redatto dalla Fondazione Nazionale dei Commercialisti che fotografa la professione del commercialista, professione che, malgrado la crisi, nel complesso risulta in crescita.


I Dati Del Rapporto 2015

Durante il 2014, i commercialisti iscritti alle casse previdenziali sono aumentati del 2,6% mentre quelli iscritti all’albo sono cresciuti dell’1%. Purtroppo però, l’aumento degli iscritti non ha fatto registrare un incremento dei redditi professionali.

La media reddituale tra gli scritti alla Cassa ragionieri e gli iscritti alla Cassa dottori conferma una diminuzione dei redditi professionali nominali per il secondo anno di seguito e un calo dei redditi professionali reali, calcolati al netto dell’inflazione, stavolta per il sesto anno consecutivo. 

La componente femminile è in continua crescita (passata dal 31,4% al 31,6%) così come gli iscritti al di sotto dei 40 anni che sono passati dal 20,2% al 21,2%. Il Rapporto 2015 della Fondazione Nazionale dei Commercialisti afferma come il tasso di crescita sia più alto tra gli Ordini del Nord (+1,6%), rispetto a quelli del Centro (+0,6%) e del Sud (+0,7%).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Scroll to Top