Da tempo il calcolo degli interessi anatocistici su prodotti finanziari è diventato illegale nella maggioranza dei casi in cui il cliente può trovarsi ma, nonostante sia cambiata la normativa, vi sono delle eccezioni che possono far risultare gli interessi anatocistici legali.

Calcolo Interessi Anatocistici: Quando è Anatocismo

Il Codice Civile ci mette al corrente dei casi in cui il calcolo degli interessi anatocistici deve o non deve essere effettuato e se gli interessi sono leciti o meno. Il Codice recita: “[…] in mancanza di usi contrari, gli interessi scaduti possono produrre interessi solo dal giorno della domanda giudiziale o per effetto di convenzione posteriore alla loro scadenza, e sempre che si tratti di interessi dovuti almeno per sei mesi.

L’anatocismo, quando è considerato usanza pacificamente accettata dal cliente e dalle banche, è dunque lecito perché in questo caso si parla di uso normativo. Recentemente la Cassazione è tornata sui suoi passi rivedendo la norma e giungendo alla conclusione che la richiesta di determinati interessi non è da ritenersi legale e che il loro uso è da considerarsi vessatorio nei confronti dei clienti.

Per verificare la presenza di anatocismo su prodotti bancari come mutui e altri finanziamenti, è opportuno servirsi di strumenti in grado di appurarlo, come ad esempio dei software specifici deputati a questo tipo di verifiche, che attraverso opportuni calcoli rileveranno interessi non dovuti applicati dagli istituti di credito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Scroll to Top